Caricamento in corso...

COMPILA LA TUA CHECK LIST

LA CASA SI CURA

Check list installatore

DIAGNOSI IMPIANTO ELETTRICO

Potenza elettrica impegnata

Verifica quadro elettrico principale

ID

VERIFICHE/PROVE

ESITO

1A

Esiste un fusibile o interruttore magnetotermico posto all'origine dell'impianto? E' funzionante?

Dettagli/note: Se NO, necessario adeguamento con sostituzione o installazione di un interruttore per la protezione nei confronti di sovracorrenti (sovraccarico cortocircuito) nel quadro elettrico

2A

Esiste interruttore differenziale avente corrente differenziale nominale non superiore a 30 mA? E' funzionante (verifica mediante pressione del tasto di prova)?

Dettagli/note: Se NO, necessario adeguamento con sostituzione o installazione di un interruttore per la protezione nei confronti dello shock elettrico

3A

Eseguire il seguente esame a vista:
  1. Tutte le parti attive sono isolate (es. presenza di guaine su cavi di conduzione ecc.)?
  2. Tutti i coperchi delle scatole di derivazione sono presenti ed integri?


Dettagli/note 1: Se NO, necessario intervento di isolamento parti attive esposte

Dettagli/note 2: Se NO, necessaria sostituzione delle scatole di derivazione

4A

E' presente un impianto di messa a terra (nota 1)?

Se SI, è stato verificato in precedenza?


Dettagli/note 1: Se NO, necessario realizzare un impianto di messa a terra

Dettagli/note 2: Se NO, è opportuno effettuare un controllo dell'efficienza dell'impianto a terra

Dotazioni dei locali

5A

Le PRESE per l'alimentazione degli apparecchi utilizzatori sono adeguate (nota2)?

Le prese hanno il contatto di terra collegato al conduttore di protezione?


Dettagli/note: Se NO, segnalare al cliente eventuale necessità di sostituzione delle prese a spina

6A

I punti di comando sono in buono stato (nota3)?

Dettagli/note: Se NO, segnalare al cliente eventuale necessità di sostituzione dei punti di comando

7A

Le distanze di sicurezza nei locali contenenti bagni e docce sono rispettate (nota4)?

Dettagli/note: Se NO, segnalare al cliente eventuale necessità di modificare l'impianto di tali locali

Note generiche

Esempi

Nota 1: l'esame a vista della presenza dell'impianto di terra può prevedere anche l'apertura delle cassette di derivazione o del quadro elettrico.

Nota 2: esempio spine shucko forzatamente inserite nella presa standard italiano; schemi di protezione degli alveoli, prese che rischiano di fuoriuscire dalla scatola, presenza di bruciature e rotture ecc.

Nota 3: esempio comandi che rischiano di fuoriuscire dalla scatola, presenza di bruciature e rotture, sfrigoli ecc.

Nota 4: fare riferimento alla figura 701.4 della norma CEI 64-8/7 2021.

Nota

Quando è stato realizzato l'impianto?

(Se il dato non è disponibile, selezionare anche in modo indicativo)

Per gli impianti realizzati dopo il 13/03/1990, il cliente è in possesso di Dichiarazione di Conformità o Dichiarazione di rispondenza in accordo al DM 37/08 o alla legge 46/90?

E può renderla disponibile al momento del controllo?

Dettagli/note: Se NO, si ricorda che le succidate leggi prevedono per gli impianti realizzati dopo il 05/03/1990 il rilascio di una dichiarazione, pertanto l'impianto non è in regola con l'attuale legislazione e quindi potrebbe non essere al sicuro

Questa diagnosi, pur realizzata considerando i requisiti della vigente regola d'arte, ha carattere meramente informativo, non rappresentando in alcun modo un'attestazione del livello di sicurezza dell'impianto valevole ai fini della vigente legislazione in materia di impianti elettrici. Pertanto, l'installatore non si assume alcuna responsabilità in merito alla sicurezza dell'impianto, non essendo la diagnosi sostituiva nè della dichiarazione di conformità dell'impianto nè della dichiarazione di rispondenza previste dal DM 37/08 (Art. 7).

Destinatari check list